Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

UISP’80 Pallamano, il Putignano non si ferma più

UISP’80 Pallamano Putignano

Si chiude con una vittoria, per 26 a 31 contro la Lazio, il marzo della UISP’80 Pallamano Putignano che così fa bottino pieno di punti nella parte centrale del girone di ritorno e si porta a +3 dal terzo posto occupato dal Manfredonia, che questa settimana ha scontato il turno di riposo dovuto al prematuro ritiro dal campionato da parte del Capua.

A due giornate dal termine della Regular Season, Santoro e compagni vedono quindi consolidarsi sempre più il sogno chiamato Final 8. Infatti, se i rossoblù dovessero conquistare 2 punti anche nella gara casalinga contro l’Altamura, che si disputerà sabato 14 aprile, diventerebbero imprendibili per chiunque nonostante il turno di riposo che li attenderà nella giornata conclusiva di campionato. In caso contrario, il Putignano manterrà la piazza d’onore solo se il Manfredonia facesse non più di tre punti contro Atellana e Città Sant’Angelo. Di certo i ragazzi di mister Perrini si sono più volte dimostrati capaci di gestire la pressione e di far fronte comune contro le difficoltà, pertanto siamo più che certi che cercheranno di far valere al meglio la possibilità di tenere il pallino del gioco dei play off nelle proprie mani e mettere la ciliegina sulla fantastica stagione disputata.

Per la trasferta di Roma mister Perrini deve fare a meno di Losavio, uno dei migliori negli ultimi match, e Vincenzo Laterza e deve tenere conto di alcuni acciacchi fisici di vari elementi della rosa; per questo decide di confermare la presenza in panchina degli under 17 Scorrano e Mele.

La Uisp’80 parte subito bene infilando un break di 3 reti a 1, ma poi viene imbrigliata dai biancoazzurri che riescono a trovare le giuste contromisure ai terzini putignanesi. Il risultato è che a metà del primo tempo si ritorna alla parità (6 a 6 per la precisione). Si continua a combattere punto su punto fino al 20esimo minuto, quando il doppio ingresso di Morano e capitan Santoro genera un break di 6 reti a 0 che fa sì che la prima frazione di gioco si concluda 8 a 14. In realtà i gol del Putignano avrebbero potuto essere 15 se la coppia arbitrale non avesse annullato una rete a Laera che a tutti, compreso all’inspiegabilmente inascoltato cronometrista, era sembrata andare in porta abbondantemente prima che il tabellone segnasse la fine del primo tempo senza emettere nessun suono. Nella discussione derivante da questo episodio mister Perrini riceve il cartellino blu, lasciando i rossoblù senza un vero e proprio punto di riferimento in panchina. Ma i putignanesi non si scompongono più di tanto, anzi si compattano ancora di più seguendo senza indugio le indicazioni fornite dai più esperti e muovendosi come un sol uomo verso l’obiettivo, ovvero i due punti. Con il passare del tempo i laziali si avvicinano sempre di più nel punteggio ma Santoro e compagni rimangono uniti, anche dopo la contestabile espulsione subita da Tony Notarangelo quando il distacco è di sole due reti. Alla fine i rossoblù riescono a limitare Larosa che dall’ala sinistra stava facendo penare non poco Lippolis e riescono a concludere l’incontro con il risultato di 26 a 31.

Ora la UISP’80 ha ben tre settimane per prepararsi ad una sfida fondamentale per il suo cammino e che potrebbe segnare l’inizio della festa con i propri tifosi per il raggiungimento di un traguardo meritato per il carattere e la voglia messa in campo nell’ultimo mese, e soprattutto nelle ultime tre delicate gare contro Atellana, Teramo e Lazio. Fondamentale sarà non rilassarsi e non dare niente per scontato, ma anzi mantenere alta la concentrazione perché l’Altamura è una squadra molto compatta e coriacea che fa della difesa un punto di forza e che non guarda in faccia nessuno, come ha dimostrato il successo ottenuto ai danni del Manfredonia. Importantissimo per la UISP’80 sarà il sostegno di tutti i suoi tifosi che devono rendere la palestra della “Stefano da Putignano” una vera bolgia, pronta a sostenere i propri beniamini in questo importante momento per la squadra e per tutta la città.

 

Lazio vs UISP’80 Pallamano Putignano: 26 – 31 (8 – 14 PT)

Lazio: Falzi 2,Corrado 2, Marguidey 2, Varrera, Larosa B., Mariani F. 2, Troaca, Mucci 4, Allegretti, Larosa M. 10, Lopez 4, Aguzzi, Di Tazio, Mariani G.; All. Langiano;

Putignano: Laera 6, Adone 5, Santoro M., Tinelli, Scorrano, Aquilino, Santoro G. 6, Fanizza 8,Laterza L. 3, Morano, Notarangelo 3, Mele; All. Perrini;

Arbitri: Pietraforte e Romana;

Classifica: Città Sant’Angelo 28, Putignano 23, Manfredonia 20, Atellana 18, Teramo 17, Lazio 9, Altamura 8, Ginosa 3, Fondi 2, Capua RIT.

Ufficio stampa UISP’80 Pallamano Putignano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI