Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

''L’Amore più grande'', il nuovo cd del maestro Sebastiano Giotta

concerto sebastiano giotta

Sapere di essere amati e donare amore è l’esigenza più grande del cuore umano. Questo  è l'Incipit  posto alla base della pubblicazione del cd intitolato l'Amore più grande, che vede come autore Fabio Massimillo e la partecipazione del Coro & Orchestra Nicola Vitale di Putignano, diretti dal M°. Sebastiano Giotta, che su mandato di Mons. Domenico Padovano presta la propria collaborazione anche per il Coro della Diocesi di Conversano“Madre dell’Unità”, i cui membri, in parte, hanno partecipato alla creazione di questa opera musicale. Il maestro putignanese Sebastiano Giotta è anche voce solista di alcuni brani del cd insieme al soprano Rosaly Caiazzo.

La Nicola Vitale è una compagine musicale nota nel settore dell'animazione liturgica e concertistica  e con  la sua quinta pubblicazione dimostra un  impegno costantemente orientato al raggiungimento dei propri fini istituzionali, dettati dallo spirito di diffusione della musica sacra e dei valori umani. L'autore, Fabio Massimillo, a proposito del suo nuovo lavoro afferma che:  "l’amore è il dinamismo che muove il creato e offre ad esso continuamente il senso del suo essere e del suo agire. Noi siamo fatti d’amore e viviamo per amare.  E' la verità che muove il cuore, l’amore più grande è quello di chi dona la sua vita per gli amici".

La raccolta contiene dodici canti pensati e scritti per un utilizzo vivo del rito religioso; il primo brano che apre la raccolta, attraverso un linguaggio narrativo, intende esprimere  l’amore totalizzante di Dio che ama senza riserve, altri invece fanno riferimento  a festività determinate, come il giorno di Pentecoste, mentre l’Alleluia è il canto della risurrezione ed introduce alla proclamazione del Vangelo e l’Ubi caritas, per l’offertorio, è proposto in una versione polifonica.

Infine il brano Salve, Madre Santa, che chiude la raccolta, è un canto composto da un’antifona di Sedulio, presbitero e poeta del V secolo e da alcune espressioni tratte  dall’Inno Akatistos, che rappresenta  il saluto di tutta la Chiesa alla Madre di Dio. Questa pubblicazione contiene anche le parti dell’ordinario della messa, musicate in modo particolarmente melodico e popolare per favorire una maggiore partecipazione di tutti i fedeli.

Commenti 

 
#1 Ed io pago! 2014-02-22 10:33
Il prossimo anno a Sanremo !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI