Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

L’APS Warrols e Radio JP a Madrid per creare la prima web radio no profit della città

Broadcasting Europe (2)

Il primo “short-term training event” del progetto Broadcasting Europe si è appena concluso nella capitale spagnola


Broadcasting Europe (1)

Il progetto di partenariato strategico nell’ambito della gioventù “Broadcasting Europe” - cofinanziato dal programma Erasmus plus – è entrato nel vivo: dal 22 al 26 ottobre due esperti dell’Associazione di Promozione Sociale Warrols e due dell’Associazione RadioJP sono volati a Madrid per il primo Short-term joint staff training event con i volontari e lo staff selezionati dalla Asociación Building Bridges, finalizzato alla creazione della prima web radio no profit a conduzione giovanile della città.

Nei 5 giorni trascorsi insieme, i ragazzi e le ragazze hanno imparato a gestire una web radio ed un’impresa sociale no profit. Inoltre hanno appreso come curare autonomamente la regia di un programma, hanno migliorato la loro capacità di parlare al microfono, hanno ideato e strutturato ben 4 diversi format che sin da subito andranno in onda con cadenza settimanale sulla piattaforma spreaker.com: “Un Paìs en mi maleta”, “PINK!”, “Fuga de cerebros” e “Hablando al mundo”.

Broadcasting Europe (2)

Il primo sarà un programma incentrato soprattutto sui viaggi: in ogni puntata i 3 speaker approfondiranno la conoscenza di un diverso paese del mondo, raccontandone cultura, cibo, caratteristiche, eventi e musica. “PINK!” sarà un programma che si occuperà di temi legati al femminismo, alle differenze di genere e alla realtà LGBT, attraverso news ed interviste che permettano di abbattere preconcetti e disinformazione; “Hablando al mundo” consentirà di approfondire tematiche sociali e di condividere esperienze, anche attraverso il racconto diretto degli ospiti intervistati in diretta. Infine “Fuga de cerebros” si dedicherà di tutti quei giovani spagnoli che hanno voglia di raccontare la propria storia, sia che abbiano scelto di cercare nuove opportunità fuori dal proprio paese, sia che si impegnino per trovare la propria strada nel luogo di origine.

Una settimana produttiva, quindi, quella appena trascorsa nella capitale spagnola; il gruppo ha già approntato il proprio palinsesto, scelto il nome ed il logo della neonata web radio, individuando anche il coordinatore generale, il social media manager ed il responsabile palinsesto. Ora non resta che seguirli su www.spreaker.com/user/10851948.

Il progetto andrà avanti verso la creazione di un network europeo di web radio no profit a conduzione e gestione giovanili. Prossimo step è la nascita di una nuova web radio in Polonia, a Cracovia, espressione del partner Europe4Youth.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI