Mercoledì 20 Giugno 2018
   
Text Size

Scappa all'alt dei Carabinieri con auto rubata

Carabinieri

Nelle nottata trascorsa i militari della Stazione Carabinieri di Putignano hanno messo in atto un dispositivo di prevenzione del territorio finalizzato al contrasto dei reati in genere e in particolare di quelli contro il patrimonio.

Tale dispositivo ha consentito di assicurare alla giustizia un 27enne del posto, già censito per i suoi pregressi giudiziari.

Infatti, poco dopo la mezzanotte, una pattuglia intercettava per le vie del centro abitato un ragazzo del posto ben conosciuto, a bordo di un fuoristrada SUZUKI Gran Vitara che alla vista dei militari, aumentava repentinamente la corsa imboccando una via contromano.

Consci del fatto che l’uomo era sprovvisto di patente di guida perché sospesa, si mettevano all’inseguimento del soggetto che dal canto suo non accennava a fermarsi, anzi aumentava di più l’andatura, mettendo in atto una condotta di guida altamente pericolosa, incurante di qualsivoglia segnaletica stradale ed addirittura impegnando gli incroci a folle velocità, tanto da perdere il controllo del veicolo ed andare a collidere un veicolo in sosta.

Vano l’inutile tentativo di scappare a piedi. I militari riuscivano subito a bloccarlo ed a trarlo in arresto.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il Suzuki era stato rubato poco prima da un garage di un’abitazione privata. Naturalmente i proprietari non avevano ancora segnalato il furto in quanto riposavano ignari di tutto.

Inoltre, è stato anche appurato il coinvolgimento del medesimo giovane nel furto di una seconda autovettura che era parcheggiata nel medesimo garage. Il mezzo, una Smart, era stato occultato in una strada buia chiusa al traffico nei pressi dell’abitazione del proprietario.

L’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Bari dove dovrà rispondere non solo del furto dei due veicoli ma anche della condotta pericolosa messa in atto al momento della fuga.

Le due autovetture sono state restituite legittimi proprietari.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI