Domenica 18 Agosto 2019
   
Text Size

VIA CRUCIS CITTADINA CON LA CROCE DIOCESANA

via-crucis-cittadina-2011

Giovedì 7 aprile si è tenuta a Putignano la tradizionale via Crucis Cittadina, con gruppi di giovani che, accompagnati dai parroci e dai sacerdoti putignanesi hanno portato per le vie cittadine la “Croce dei Giovani”.

Partiti dal sagrato della Chiesa Madre di San Pietro Apostolo, prendendo spunto dalle parole del Papa Benedetto XVI, i giovani putignanesi hanno riflettuto, stazione per stazione, su cosa rappresenta la croce per un ragazzo.

Essa non viene vista come simbolo di morte, ma invece è simbolo di vita e di speranza: senza la croce, la morte, la sofferenza, non ci può essere la resurrezione, la vita e la gioia.

La particolarità di quest'anno è stata non solo l'animazione della via Crucis a cura dei ragazzi della Consulta parrocchiale giovanile, ma soprattutto la presenza di questa croce particolare: donata nel 2004 ai giovani della diocesi del Vescovo S. E. Mons. Domenico Padovano, la quale è stata accolta in tutte le parrocchie della circoscrizione Conversano-Monopoli e in alcuni luoghi di cura e sofferenza, per portare il suo messaggio di pace e, perchè no, anche di accoglienza.

I giovani, tra cui quelli della Consulta Giovanile di  Putignano, avendo sogni per il futuro e pronti a mettersi in gioco per perseguire i loro obiettivi, vedono la Croce come simbolo di speranza, in preparazione della Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà nell'agosto del 2011 a Madrid.

Commenti 

 
#1 aaaaa 2011-04-08 17:08
era meglio gli altri anni con la statua di cristo sulla croce.. rappresentava meglio e lo si avvertiva di più... quella croce non dà di niente...(mia personale opinione)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI